Rielvamento delle intrusioni basato su deep learning

News

AI-Intrusion-DEEP è il plugin di analisi video per il rilevamento delle intrusioni. Il plugin nasce dall’esperienza trentennale del team R&D di A.I. Tech, specializzato nella progettazione e nella definizione di avanzati algoritmi basati su tecniche di intelligenza artificiale e visione artificiale. “AI-Intrusion-DEEP è tutt’altro che semplicemente un detector basato su deep learning”. Questo è il commento di Alessia Saggese, Direttore Commerciale e Marketing di A.I. Tech, che continua: “AI-Intrusion-DEEP si basa su avanzati algoritmi di detection e tracking che sfruttano informazioni spazio-temporali, identificando la specifica classe di appartenenza dell’oggetto rilevato, utilizzando delle reti neurali profonde progettate dal nostro team. Questo rende il sistema estremamente robusto rispetto ad attacchi da parte di intrusi fraudolenti e in un certo senso “tecnologicamente avanzati”, che tentano di emulare attacchi di adversarial machine learning, con lo scopo di confondere le reti neurali. La letteratura scientifica infatti ci insegna che una persona, vestita con determinati pattern, potrebbe confondere un sistema di detection basato esclusivamente su deep learning. Questo non succede in AI-Intrusion-DEEP, grazie alla combinazione di informazioni di carattere spazio-temporale con quelle basate sul modello dello specifico oggetto di interesse.” AI-Intrusion-DEEP è disponibile a bordo camera, integrato in AI-APPLIANCE (la soluzione embedded di casa A.I. Tech) e server based. Questo consente di gestire differenti tipologie di sensori:

– rilevare l’attraversamento di una linea (tripwire);

– rilevare l’attraversamento di linee virtuali multiple (multiple tripwire);

– identificare la permanenza in area proibita (sterile zone detection).

Per ciascuno degli eventi, è inoltre possibile gestire le aree di ingresso, ossia generare un allarme solo se un oggetto entra una specifica area e poi attivare uno specifico sensore tra quelli menzionati in precedenza. Infine, è possibile filtrare sulla base dello specifico tipo di oggetto che ha rilevato l’allarme, a scelta tra persona, veicolo, animale o oggetto non riconosciuto. AI-Intrusion-DEEP sarà disponibile a listino a partire dal 21 dicembre 2020.

Articolo precedente
AI-CROWD-DEEP finalista ai Security & Fire Excellence Awards 2020
Articolo successivo
AI-TRAFFIC selezionata tra i finalisti dell’ IoMOBILITY AWARDS 2020

Post correlati

Nessun risultato trovato.

Menu